10 Regole per un’alimentazione corretta

Seguire le 10 regole del pro­gramma nutri­ge­no­mico che trovi di seguito richiede uno sforzo ini­ziale ma potrebbe rap­pre­sen­tare un enorme e fon­da­men­tale passo avanti per la tua salute.

1) Riduci il carico gli­ce­mico: eli­mina o riduci al mas­simo zuc­cheri, mar­mel­late, miele, dolci, bibite, alcol e sosti­tui­sci pasta, pane e riso bian­chi con quelli inte­grali. Que­sto ti aiu­terà a ral­len­tare l’assorbimento dello zuc­chero e a man­te­nere bassi livelli di insulina.

2) Dai impor­tanza alla prima cola­zione: pre­di­ligi uova bio­lo­gi­che, noci, semi o burro di noc­cio­line (natu­rale, senza grassi aggiunti), car­boi­drati inte­grali ma anche pro­teine nobili come quelle del sal­mone. La mat­tina è il momento in cui l’organismo è pro­gram­mato per l’introduzione di calo­rie e nutrienti.

3) Distri­bui­sci le calo­rie: man­gia ogni 2–3 ore per man­te­nere sta­bili i livelli di gli­ce­mia. Come spun­tino sce­gli delle man­dorle, delle noci o della frutta di stagione.

4) Riduci lo stress: il corpo si difende dagli stress fisici e psi­co­lo­gici aumen­tando le riserve e quindi con­ser­vando peso e grasso. Per que­sto motivo è molto utile il coa­ching psi­co­lo­gico, una tec­nica rapida ma effi­cace per arri­vare a defi­nire i pro­blemi di stress e risolverli.

5) Man­gia len­ta­mente: man­giare velo­ce­mente, infatti, peg­giora la dige­stione e aumenta l’accumulo di grasso, spe­cial­mente attorno all’addome.

6) Non magiare prima del sonno: in tarda serata e di notte il meta­bo­li­smo ral­lenta e i cibi par­zial­mente assor­biti ven­gono tra­sfor­mati in grassi e accumulati.

7) Punta a ridurre la cir­con­fe­renza addo­mi­nale: le cel­lule del grasso addo­mi­nale costi­tui­scono un tes­suto endo­crino in grado di pro­muo­vere i pro­cessi infiam­ma­tori, che a loro volta favo­ri­scono l’accumulo di grasso. Ridurre la cir­con­fe­renza addo­mi­nale è più impor­tante che per­dere sem­pli­ce­mente peso.

8) Abbonda con frutta e ver­dura bio­lo­gica: frutta e ver­dura sono ric­chi di anti­os­si­danti, vita­mine e fito­nu­trienti, sostanze neces­sa­rie per un’ottima fun­zio­na­lità cellulare.

9) Acce­lera il meta­bo­li­smo: un pro­gramma per­so­na­liz­zato di eser­ci­zio fisico per­mette di acce­le­rare il meta­bo­li­smo di base. Con­tra­ria­mente a quello che si pensa non è tanto impor­tante quanto si con­suma durante l’attività ma quanto l’esercizio rie­sca a man­te­nere attivo il meta­bo­li­smo, anche quando siamo a riposo.

10) Poten­zia la detos­si­fi­ca­zione epa­tica: per svol­gere al meglio la fun­zione di detos­si­fi­ca­zione epa­tica il fegato ha biso­gno di molti nutrienti, vita­mine e fito­nu­trienti. Pas­sare a cibi orga­nici e ridurre la quan­tità di zuc­cheri aiu­terà il tuo fegato a fun­zio­nare meglio.